domenica 8 marzo 2020

L'amore più grande

Non toccarsi è un atto d'amore adesso.
È difesa della vita. Forse non potremo più celebrare l'Eucaristia insieme, né funerali:
ma noi sacerdoti continueremo a offrirla,
a stringere tutti nell'amore invincibile di Cristo.
Non possiamo sfiorarci, ma non si raffreddi il cuore, non si spenga l'amore dei credenti.
Anzi, si rafforzi.
D'altronde, quando Gesù ci ha abbracciati tutti? Quando ci ha toccati nell'intimo, ad uno ad uno, nell'abbraccio che niente potrà mai spezzare? Quando era inchiodato.

Quando non poteva toccare proprio nessuno.

"Entra nella tua stanza, chiudi la porta, e prega il Padre tuo"

P. Amedeo Ricco


Nessun commento:

Posta un commento