domenica 8 marzo 2020

L'amore più grande

Non toccarsi è un atto d'amore adesso.
È difesa della vita. Forse non potremo più celebrare l'Eucaristia insieme, né funerali:
ma noi sacerdoti continueremo a offrirla,
a stringere tutti nell'amore invincibile di Cristo.
Non possiamo sfiorarci, ma non si raffreddi il cuore, non si spenga l'amore dei credenti.
Anzi, si rafforzi.
D'altronde, quando Gesù ci ha abbracciati tutti? Quando ci ha toccati nell'intimo, ad uno ad uno, nell'abbraccio che niente potrà mai spezzare? Quando era inchiodato.

mercoledì 4 marzo 2020

Messaggio Medjugorje del 2 marzo 2020

Cari figli, il vostro amore puro e sincero attira il Mio Cuore materno.
La vostra fede e la confidenza nel Padre Celeste sono rose profumate che Mi offrite: il bouquet di rose più bello, formato dalle vostre preghiere, da opere di misericordia e di carità.
Apostoli del Mio amore, voi che cercate di seguire Mio Figlio sinceramente e con cuore puro, voi che sinceramente lo amate, siate voi ad aiutare: siate un esempio per coloro che non hanno ancora conosciuto l’amore di Mio Figlio.
Però, figli Miei, non soltanto con le parole, ma anche con opere e sentimenti puri, mediante i quali glorificate il Padre Celeste.

mercoledì 26 febbraio 2020

Messaggio Medjugorje del 25 febbraio 2020

Cari figli!
In questo tempo di grazia desidero vedere i vostri volti trasformati nella preghiera.
Voi siete così inondati dalle preoccupazioni terrene che non sentite neanche che la primavera è alle soglie. Figlioli, siete invitati alla penitenza ed alla preghiera.
Come la natura lotta nel silenzio per la vita nuova, così anche voi siete invitati ad aprirvi nella preghiera a Dio nel quale troverete la pace e il calore del sole di primavera nei vostri cuori.

martedì 18 febbraio 2020

La mirabile moltiplicazione delle monache di Boulaur

E' una pioggia di occhiolini che da quarant’anni irrora l’abbazia cistercense di Boulaur, situata nella diocesi di Auch. Per raccontare questa storia, però, bisogna cominciare dalla morte di Claire de Castelbajac, ventunenne, di una meningite fulminante. Era il 22 gennaio 1975.

lunedì 3 febbraio 2020

Messaggio Medjugorje a Mirjana 2 febbraio 2020

Cari figli,
sono stata scelta per essere madre di Dio e vostra Madre, per decisione e amore del Signore, ma anche per Mia volontà, per Mio amore illimitato verso il Padre Celeste e Mia totale fiducia in Lui.
Il Mio corpo è stato il calice del Dio Uomo.
Sono stata al servizio della verità, dell’amore e della salvezza così come lo sono adesso, in mezzo a voi, per invitarvi, figli Miei, apostoli del Mio amore, ad essere portatori della verità, per invitarvi, per mezzo della vostra volontà e dell’amore verso Mio Figlio, a diffondere le Sue parole, parole di salvezza e per mostrare, con i vostri gesti, a tutti coloro che non hanno conosciuto Mio Figlio, il Suo amore.

domenica 26 gennaio 2020

Messaggio Medjugorje del 25 gennaio 2020


Cari figli! Oggi vi invito a pregare ancora di più finché nel vostro cuore sentiate la santità del perdono.
Nelle famiglie ci deve essere la santità perché figlioli, non c’è futuro per il mondo senza amore e santità, perché nella santità e nella gioia voi vi donate a Dio Creatore il quale vi ama con amore immenso.
Per questo mi manda a voi.
Grazie per aver risposto alla Mia chiamata


venerdì 27 dicembre 2019

Messaggio Medjugorje dato a Jakov Colo 25 dicembre 2019

Cari figli,
oggi, in questo giorno di grazia, in modo particolare vi invito ad aprire i vostri cuori e pregare Gesù di fortificare la vostra fede.
Figli, attraverso la preghiera con il cuore, fede e azioni capirete cosa vuol dire vivere una vera vita cristiana.
Spesso cari figli la vostra vita e i vostri cuori vengono sopraffatti dall'oscurità, dal dolore e dalle croci.
Non esitate nella fede a chiedervi perché, perché pensate di essere soli e abbandonati, ma aprite i vostri cuori, pregate e credete fermamente, cosicché il vostro cuore sentirà la vicinanza di Dio, che Dio non vi abbandona mai e che è sempre accanto a voi.

Messaggio Medjugorje del 25 dicembre 2019


Cari figli!
Vi porto Mio Figlio Gesù perché vi benedica e vi riveli il Suo amore che viene dai cieli.
Il vostro cuore brama la pace che diminuisce sempre più sulla terra.
Per questo gli uomini sono lontani da Dio, le anime sono ammalate e vanno verso la morte spirituale.
Sono con voi, figlioli, per guidarvi su questo cammino di salvezza al quale Dio vi chiama.
Grazie per aver risposto alla Mia chiamata.



domenica 15 dicembre 2019

Francesco e sua figlia Erika. La grandezza di un padre e del bene (non) impossibile

Esistono vicende capaci di trasformarsi in emblema, sintesi profonda dell’esperienza umana, nel loro svolgersi riescono a toccare ogni sentimento possibile, sino a diventare paradigmatiche della nostra storia. E del nostro destino. La vicenda di Erika De Nardo, la ragazzina che assieme a Omar, suo coetaneo, nell’ormai lontano 2001 uccise a Novi Ligure la madre e il fratellino, parte con le tinte della tragedia criminale, efferata e inspiegabile.

mercoledì 4 dicembre 2019

"Bambino mio, come lo immagini il Cielo?" "Io non lo immagino affatto: Gesù è il mio Cielo!".

GUIDO DE FONTGALLAND 11 anni (Servo di Dio)
Era un conte, - un piccolo conte - con una grande voglia di vivere e di farsi strada nel mondo... Ma Gesù, il giorno della sua 1a Comunione, gli disse: "Io farò di Te, il mio angelo".
Nell'estate 1924, la famiglia Fontgalland andò in pellegrinaggio a Lourdes, dove rimasero molti giorni e Guido incominciò a far "pazzie d'amore". Ogni mattina, la Messa e la Comunione presso la grotta dove la Madonna era apparsa nel 1858 a Bernardette, in ginocchio. Percorse più volte, pregando, la "via crucis". Ogni momento, era buono per scappare dall'hotel alla grotta per pregare da solo.

lunedì 2 dicembre 2019

Messaggio del 2 dicembre 2019

Cari figli,
mentre guardo voi che amate Mio Figlio, la delizia colma il Mio Cuore.
Vi benedico con la benedizione materna.
Con la materna benedizione benedico anche i vostri pastori: voi che dite le parole di Mio Figlio, benedite con le Sue mani e lo amate tanto da essere disposti a fare con gioia ogni sacrificio per Lui.
Voi seguite Lui, che è stato il Primo Pastore, il Primo Missionario.
Figli Miei, apostoli del Mio amore, vivere e lavorare per gli altri, per tutti coloro che amate per mezzo di Mio Figlio, è la gioia e la consolazione della vita terrena.

lunedì 4 novembre 2019

Una giornata con Maria

Domenica 17 novembre a Conegliano vivremo una giornata di spiritualità per approfondire il valore della consacrazione al Cuore Immacolato di Maria. 
Ci saranno due catechesi tenute dalle suore della Fraternità Arca di Maria di Pescara, S. Messa e momenti di preghiera, il pranzo è al sacco.
L'invito è rivolto a tutti i consacrati ma anche a chi è indeciso e vuole saperne di più.
Per adesioni chiamare il 320 248 3376

Due ore e 11 minuti: chi può misurare il valore della vita?

Pablo e Marie, lui spagnolo e lei belga, hanno celebrato le nozze nella primavera 2018, vivono a Madrid. Il loro amore è subito benedetto dall’arrivo di un figlio, la lieta attesa si tinge di angoscia quando, alla ventesima settimana, scoprono che la loro bambina è affetta da anencefalia, una grave malattia del sistema nervoso incompatibile con la vita.

sabato 2 novembre 2019

Messaggio a Mirjana del 2 novembre 2019

Cari figli, il Mio amatissimo Figlio ha sempre pregato e glorificato il Padre Celeste, Gli ha sempre detto tutto e confidato nella Sua volontà.
Così dovreste fare anche voi, figli cari, perché il Padre Celeste ascolta sempre i Suoi figli.
Un cuore dentro un cuore, l’amore, luce della vita.
Il Padre Celeste si è donato per mezzo di un volto umano e questo volto umano è quello di Mio Figlio.
Voi, apostoli del Mio amore, voi dovreste portare sempre nei vostri cuori e nel vostro pensiero il volto di Mio Figlio.