sabato 24 marzo 2012

A Maria

Maria, nel tuo vergine silenzio di attesa
L'angelo del Signore
viene come brezza leggera del mattino,
viene come carezza di cielo.

Tu ascolti, piena di stupore,
l'inaudito annunzio, e tremi.
Ma l'angelo ti rassicura
ed ecco, il tuo cuore è pronto,
il tuo grembo è già culla del Verbo divino:
"Sono la serva del Signore;
si compia in me quello che hai detto".
Tutto l'universo in quell'istante fremette,
perchè vi fu un nuovo inizio,
una nuova creazione...

O Vergine Maria,
nuova primavera della radice di Davide,
insegna anche a noi
l'umile, semplice, lieta adesione
a ogni divino volere,
perchè anche in noi la Parola s'incarni
e divenga Vita della nostra vita.

Ave, Gloria del cielo e della terra!
Ave, Maria!

Tratto da Nel cuore di Maria di sr Anna Maria Canopi

Nessun commento:

Posta un commento