venerdì 27 dicembre 2019

Messaggio Medjugorje dato a Jakov Colo 25 dicembre 2019

Cari figli,
oggi, in questo giorno di grazia, in modo particolare vi invito ad aprire i vostri cuori e pregare Gesù di fortificare la vostra fede.
Figli, attraverso la preghiera con il cuore, fede e azioni capirete cosa vuol dire vivere una vera vita cristiana.
Spesso cari figli la vostra vita e i vostri cuori vengono sopraffatti dall'oscurità, dal dolore e dalle croci.
Non esitate nella fede a chiedervi perché, perché pensate di essere soli e abbandonati, ma aprite i vostri cuori, pregate e credete fermamente, cosicché il vostro cuore sentirà la vicinanza di Dio, che Dio non vi abbandona mai e che è sempre accanto a voi.

Messaggio Medjugorje del 25 dicembre 2019


Cari figli!
Vi porto Mio Figlio Gesù perché vi benedica e vi riveli il Suo amore che viene dai cieli.
Il vostro cuore brama la pace che diminuisce sempre più sulla terra.
Per questo gli uomini sono lontani da Dio, le anime sono ammalate e vanno verso la morte spirituale.
Sono con voi, figlioli, per guidarvi su questo cammino di salvezza al quale Dio vi chiama.
Grazie per aver risposto alla Mia chiamata.



domenica 15 dicembre 2019

Francesco e sua figlia Erika. La grandezza di un padre e del bene (non) impossibile

Esistono vicende capaci di trasformarsi in emblema, sintesi profonda dell’esperienza umana, nel loro svolgersi riescono a toccare ogni sentimento possibile, sino a diventare paradigmatiche della nostra storia. E del nostro destino. La vicenda di Erika De Nardo, la ragazzina che assieme a Omar, suo coetaneo, nell’ormai lontano 2001 uccise a Novi Ligure la madre e il fratellino, parte con le tinte della tragedia criminale, efferata e inspiegabile.

mercoledì 4 dicembre 2019

"Bambino mio, come lo immagini il Cielo?" "Io non lo immagino affatto: Gesù è il mio Cielo!".

GUIDO DE FONTGALLAND 11 anni (Servo di Dio)
Era un conte, - un piccolo conte - con una grande voglia di vivere e di farsi strada nel mondo... Ma Gesù, il giorno della sua 1a Comunione, gli disse: "Io farò di Te, il mio angelo".
Nell'estate 1924, la famiglia Fontgalland andò in pellegrinaggio a Lourdes, dove rimasero molti giorni e Guido incominciò a far "pazzie d'amore". Ogni mattina, la Messa e la Comunione presso la grotta dove la Madonna era apparsa nel 1858 a Bernardette, in ginocchio. Percorse più volte, pregando, la "via crucis". Ogni momento, era buono per scappare dall'hotel alla grotta per pregare da solo.

lunedì 2 dicembre 2019

Messaggio del 2 dicembre 2019

Cari figli,
mentre guardo voi che amate Mio Figlio, la delizia colma il Mio Cuore.
Vi benedico con la benedizione materna.
Con la materna benedizione benedico anche i vostri pastori: voi che dite le parole di Mio Figlio, benedite con le Sue mani e lo amate tanto da essere disposti a fare con gioia ogni sacrificio per Lui.
Voi seguite Lui, che è stato il Primo Pastore, il Primo Missionario.
Figli Miei, apostoli del Mio amore, vivere e lavorare per gli altri, per tutti coloro che amate per mezzo di Mio Figlio, è la gioia e la consolazione della vita terrena.