lunedì 29 ottobre 2018

Aiutiamo la Madonna ad aiutarci?

CONSACRAZIONE AL CUORE IMMACOLATO DI MARIA 
Anche quest'anno viene data a tutti la possibilità di rispondere all'invito che Maria SS. ha rivolto ai tre Pastorellli di Fatima di consacrarsi al Suo Cuore Immacolato, seguendo la spiritualità di San Luigi Grignion di Montfort.

Gli Incontri di preparazione sono importanti per conoscere, approfondire e confrontarsi:

venerdì 26 ottobre 2018

Messaggio Medjugorje del 25 ottobre 2018


Cari figli! Voi avete la grande grazia di essere chiamati ad una nuova vita attraverso i messaggi che Io vi do.
Figlioli, questo è tempo di grazia, il tempo e la chiamata alla conversione per voi e per le generazioni future.
 Perciò vi invito, figlioli, pregate di più e aprite il vostro cuore a Mio Figlio Gesù.
Io sono con voi, vi amo tutti e vi benedico con la Mia benedizione materna.
Grazie per aver risposto alla Mia chiamata.





mercoledì 24 ottobre 2018

Alberto e Carlo: amici per la pelle con la fama di santità

Alberto Michelotti e Carlo Grisolia sono due giovani amici che incontrano Cristo e restano a lui obbedienti e fedeli. La fedeltà a questa grande amicizia è ricambiata con la vita eterna, nell’aldilà, che incontrano al termine della loro giovane esistenza terrena: muoiono nello stesso anno, il 1980. Alberto aveva 22 anni ed è stato vittima di una tragedia in montagna.

martedì 23 ottobre 2018

"Sorella, posso andare con gli Angeli?"

La sua tomba è situata nella cappella di famiglia nel cimitero di Annecy le Vieux, in Francia, ed è metà di pellegrinaggi tutto l’anno. Perché la piccola Anna de Guignè, venerabile, morta a 10 anni per una meningite, ha lasciato una testimonianza di fede fuori dal comune. Un esempio di giovanissima santità che nel periodo del Sinodo può essere testimonianza vera per migliaia di ragazzi.

Anna, di buona famiglia, è una bambina ribelle, capricciosa, fin troppo vivace.

lunedì 22 ottobre 2018

Annunciate ai ragazzi la vita eterna!

di Costanza Miriano

Quello che ho ascoltato alle conferenze stampa del Sinodo mi fa pensare a quando una volta don Vincent Nagle, trovandosi davanti a una marea di ragazzi e parlando senza riuscire ad attirare la loro attenzione, si interruppe, fece silenzio, poi gridò: “Ragazzi, voi dovete morire”. Il brusio cessò e tutti si misero ad ascoltare (e poi, una volta che cominci ad ascoltare don Vincent, se lo fai entrare nel cuore, sei spacciato).

lunedì 15 ottobre 2018

“Padre, sono pronta a morire per Cristo….”

Questa è la storia di Kainut, una coraggiosa ventenne cresciuta musulmana, con una madre cristiana e un padre musulmano, ma che ha scelto di diventare cattolica. Di conseguenza, lei e la sua famiglia subiscono molestie, discriminazioni e peggio ancora. Secondo la legge islamica, se qualcuno lascia l’Islam, può essere ucciso impunemente.

La Comunione spirituale

Spesso ci capita di restare seduti al banco al momento dell’Eucarestia, non possiamo andare a cibarci del Corpo e Sangue di Cristo e questo ci provoca tanto dolore.
Le ragioni possono essere diverse,  potremmo aver infranto il digiuno di un’ora richiesto, essere in stato di peccato mortale o essere costretti a casa,

mercoledì 10 ottobre 2018

Giornata di spiritualità a Conegliano


La Teologia del corpo di Papa Giovanni Paolo II è un tema molto attuale e ancora sconosciuto a gran parte di noi cristiani.
Infatti molti si chiedono: cosa potrebbe avere a che fare il corpo umano con i fondamenti del credo cristiano?

martedì 9 ottobre 2018

Sinodo: "Cari Vescovi, non fatevi ingannare"

A Sinodo appena iniziato, cominciano anche le soffiate dei media e, a guardare cosa riportano i giornali, in questo sinodo sui giovani si parlerà soprattutto di migranti, lgbt e naturalmente di sesso prematrimoniale, perché la castità sembra essere il motivo principale per cui i giovani si allontanano dalla Chiesa.

Ma noi giovani ci meritiamo molto di più.

lunedì 8 ottobre 2018

Sopravvive all'aborto per morire in braccio alla mamma

Ancora una volta dei genitori hanno ceduto alla tentazione di togliere la vita al loro bambino perché malato, giudicando l’aborto “il meglio” per lui. Ancora una volta il figlio abortito è sopravvissuto all’avvelenamento, sia pure per un’ora.

martedì 2 ottobre 2018

Atto di consacrazione all'Angelo Custode

Santo Angelo Custode!
Sin dall’inizio della mia vita mi sei stato dato a Protettore e Compagno.
Qui, al cospetto dei mio Signore e mio Dio, della mia celeste Madre Maria e di tutti gli Angeli e Santi, io, povero peccatore (Nome…) mi voglio consacrare a te.
Voglio prendere la tua mano e mai più lasciarla.
Prometto di essere sempre fedele ed ubbidiente a Dio ed alla santa Madre Chiesa.
Prometto di professarmi sempre devoto a Maria, mia Signora, Regina e Madre e di prenderla a modello della mia vita.

Messaggio Medjugorje del 2 ottobre 2018

Cari figli, vi invito ad essere coraggiosi e a non desistere, perché anche il più piccolo bene, il più piccolo segno d’amore vince il male sempre più visibile.
Figli Miei, ascoltatemi affinché il bene prenda il sopravvento, affinché possiate conoscere l’amore di Mio Figlio.
Quella è la felicità più grande: le braccia di Mio Figlio che abbracciano.
Lui che ama l’anima, Lui che si è dato per voi e sempre di nuovo si dà nell’Eucaristia, Lui che ha parole di vita eterna.
Conoscere il Suo amore, seguire le Sue orme significa avere la ricchezza della spiritualità.