giovedì 29 giugno 2017

Desideri di Maria, Rosa Mistica, a Montichiari

Apparizione del 13 luglio 1947 - La Santa Vergine apparve nella camera di Pierina nell'ospedale di Montichiari, mentre la veggente recitava con le consorelle il Santo Rosario.
La Madonna era accompagnata da Santa Maria Crocifissa di Rosa, in una luce chiarissima.
La Madre di Dio era come avvolta in quello splendore luminoso argenteo, portava un lungo e largo mantello che doveva essere certamente tenuto da un fermaglio invisibile. Da sotto il velo, sulla fronte, le cadevano i capelli castani.
Il mantello era orlato con strisce dorate fini. Nella mano destra teneva un rosario con una medaglia.

Poi disse: «Io sono la Madre di Gesù e la Madre di voi tutti». Quando la Vergine aprì le braccia Pierina vide che le tre spade erano sul pavimento e al loro posto c'erano tre rose nel petto di Maria: una bianca, una rossa e un'altra d'oro. Poi santa Maria Crocifissa di Rosa, che era vicino alla Ss. Vergine, disse: «Il nostro Signore Gesù Cristo mi ha inviato per far conoscere a tutti i religiosi degli Ordini maschili e femminili e ai preti secolari la nuova devozione mariana. Dite ai vostri venerabili superiori che la nuova devozione alla Ss. Vergine Maria si chiama "Rosa Mistica", la Madre vera e particolare delle anime consacrate a Dio».

La Madre di Dio aggiunse: «lo voglio che il 13 di ogni mese sia onorato come giornata mariana. In preparazione di questa giornata, nei primi dodici giorni si devono condurre particolari preghiere e pratiche espiatrici. 
Questo giorno deve essere dedicato all'espiazione per le offese contro Dio fatte dalle anime consacrate. Con questa colpa esse traforano con tre spade fiammanti il mio Cuore e quello del mio Figlio divino, Gesù Cristo. 
Il giorno 13 di ogni mese invierò un'abbondanza di grazie e di sante vocazioni per tutti quegli istituti e congregazioni religiose che mi avranno onorata in questo modo. 
Io desidero che il 13 luglio di ogni anno venga santificato, soprattutto in tutti gli istituti religiosi, per mezzo di particolari devozioni: la Santa Messa, la santa Comunione, il Santo Rosario e un'ora di contemplazione. 
Io desidero che in ogni Ordine e in ogni istituto religioso ci siano anime che vivano con grande spirito di preghiera per esortare la grazia che nessuna vocazione vada perduta. Questo significa la Rosa bianca. 
Io desidero che qui si trovino anime che possano dedicarsi a opere espiatrici per lavare i peccati e le offese fatte contro il nostro Signore da parte delle anime consacrate. Questo significa la Rosa rossa. 
Io desidero che anche altre anime sacrifichino la loro vita come espiazione e purificazione dal tradimento che il nostro Signore ha sofferto per mezzo di quei preti che si uniscono al tradimento di Giuda. Questo significa la Rosa dorata. 
La dedizione sacrificale delle anime così consacrate viene richiesta dal mio Cuore materno per la guarigione e la salvezza dei servi di Dio disorientati e per i loro Ordini religiosi».

***

La novena si prega per dodici giorni e il tredicesimo giorno è il giorno della Grazia richiesta

Vergine Immacolata, Madre di Grazia, Rosa Mistica a Onore del Tuo Divin Figlio ci prostriamo davanti a Te per implorare da Dio misericordia: non per i nostri meriti, ma per la bontà del Tuo cuore materno, Ti chiediamo aiuti e grazie, sicuri che ci aiuterai. Ave Maria

Madre di Gesù, Regina del Santo Rosario e Madre della Chiesa Corpo mistico di Cristo, impetriamo per il mondo riarso dalle discordie il dono dell’unità e della pace e tutte quelle Grazie che possano convertire noi e i cuori di tanti figli. Ave Maria

Rosa Mistica, Regina degli apostoli fà fiorire attorno agli Altari Eucaristici numerose vocazioni religiose e sacerdotali che con la santità della vita e lo zelo ardente per le anime possano estendere il Regno del Tuo Gesù in tutto il mondo, ricolma pure noi dei Tuoi favori celesti. Salve Regina

Rosa Mistica, Madre della Chiesa, prega per noi.


Nessun commento:

Posta un commento