sabato 30 luglio 2016

Papa Francesco: Dov'è Dio?

“Ci sono domande per le quali non ci sono risposte umane”. Silenzio e preghiera: sono queste le due strade maestre che Papa Francesco ci ha indicato oggi per affrontare le difficoltà ed i dolori più grandi. Quelli che ci lasciano muti. E’ la scelta che ha percorso in mattinata, visitando i luoghi dell’orrore: i campi di concentramento di Auschwitz e Birkenau. E’ la scelta che ha seguito nel pomeriggio, davanti al dolore dei bambini ammalati.

venerdì 29 luglio 2016

Discorso di Papa Francesco ai giovani

28 luglio 2016 Cracovia
Cari giovani, buon pomeriggio. Finalmente ci incontriamo! Grazie per questa calorosa accoglienza! Ringrazio il Cardinale Dziwisz, i Vescovi, i sacerdoti, i religiosi, i seminaristi e tutti coloro che vi accompagnano. Grazie a coloro che hanno reso possibile la nostra presenza qui oggi, che si sono “messi in gioco” perché potessimo celebrare la fede. In questa sua terra natale, vorrei ringraziare specialmente san Giovanni Paolo II, che ha sognato e ha dato impulso a questi incontri.

mercoledì 27 luglio 2016

Omelia del card. Stanisław Dziwisz in occasione della S. Messa di Apertura della Giornata Mondiale della Gioventù di Cracovia

Cari amici!
1. Nell’ascoltare il dialogo di Gesù risorto con Simon Pietro, sulla riva del lago di Tiberiade, nel sentire la triplice domanda sull’amore e la risposta che ne segue, ci vengono in mente le vicende della vita del pescatore di Galilea, che precedono questa conversazione risolutiva.  Sappiamo che un giorno egli aveva lasciato tutto – famiglia, barca e reti, e si era messo alla sequela dello straordinario Maestro di Nazaret.

martedì 26 luglio 2016

Messaggio Medjugorje 25 luglio 2016


Cari figli! Vi guardo e vi vedo persi, e non avete ne la preghiera ne la gioia nel cuore.
Ritornate, figlioli, alla preghiera e mettete Dio al primo posto e non l'uomo.
Non perdete la speranza che vi porto.
Figlioli, questo tempo sia per voi ogni giorno cercare Dio sempre più nel silenzio del vostro cuore e pregate, pregate, pregate fino a che la preghiera diventi gioia per voi.
Grazie per aver risposto alla Mia chiamata.

giovedì 21 luglio 2016

Ciò per cui la preghiera bussa, lo ottiene il digiuno, lo riceve la misericordia.

Tre sono le cose, tre, o fratelli, per cui sta salda la fede, perdura la devozione, resta la virtù: la preghiera, il digiuno, la misericordia.
Ciò per cui la preghiera bussa, lo ottiene il digiuno, lo riceve la misericordia. Queste tre cose, preghiera, digiuno, misericordia, sono una cosa sola, e ricevono vita l’una dall’altra.
Il digiuno è l’anima della preghiera e la misericordia la vita del digiuno. Nessuno le divida, perché non riescono a stare separate.

venerdì 15 luglio 2016

Mamma sto pensando a quanto ha sofferto Gesù sulla croce: la mia sofferenza in confronto è niente!

Nel giorno del suo compleanno vogliamo ricordare questo angelo .
La testimonianza é della madre
Antonio Terranova è nato a Palermo il 14 luglio del 2004 ed è salito al cielo il 23 Febbraio del 2013 a soli 8 anni.
Il giorno in cui è nato Antonio, sembrava che fosse venuto dal cielo il bambinello, c’era un via vai continuo di gente dentro la stanza dell’Ospedale, che spesso era piena al punto da infastidire le altre degenti.

giovedì 7 luglio 2016

Maria Romero Meneses - Attorno al suo sorriso fiorirono miracoli

Maria nacque nella grande e bella casa dei Moreno nella città di Granada, terz’ultima di tredici tra fratelli e sorelle, circondata da una nuvola di affetto, coccolata dalla mamma e dai servi. Non poteva nemmeno pensare, nei primi dieci anni di vita, che lontano dalla sua casa, nei sobborghi, c’erano bambini denutriti e stenti, ben diversi da lei. Ma nel 1912, a Granada, giunsero le prime Figlie di Maria Ausiliatrice, che con delicatezza l’avrebbero messa in contatto con quest’altra faccia della realtà umana.

S. Maria Goretti, l’Assassino e la Vendetta di Dio

Se uno sente parlare di Santa Maria Goretti pensa subito alla purezza, alla castità con tanto di frasi tipo: “mica so’ santa Maria Goretti!” che tradotto significherebbe: “guarda, non so’ santa manco pe’ niente”. Eppure non sono in molti a sapere che non si tratta di una storia di purezza, ma bensì di VENDETTA! Sì, avete capito bene. Perché questa non è semplicemente la storia di una santa: questa è la storia di un assassino.

lunedì 4 luglio 2016

Messaggio Medjugorje 2 luglio 2016

Cari figli, la Mia presenza reale e vivente in mezzo a voi deve rendervi felici, perché questo è il grande amore di Mio Figlio.
Egli Mi manda in mezzo a voi affinché, con materno amore, Io vi dia sicurezza; affinché comprendiate che dolore e gioia, sofferenza e amore fanno sì che la vostra anima viva intensamente; affinché vi inviti nuovamente a celebrare il Cuore di Gesù, il cuore della fede: l’Eucaristia.
Mio Figlio, di giorno in giorno, nei secoli ritorna vivente in mezzo a voi: ritorna a voi, anche se non vi ha mai abbandonato.
Quando uno di voi, Miei figli, ritorna a Lui, il Mio Cuore materno sussulta di felicità. Perciò, figli Miei, ritornate all’Eucaristia, a Mio Figlio.

venerdì 1 luglio 2016

Amato così... pacchetto completo!

Fin da ragazzo ho visto nel cristianesimo e nella Chiesa una verità racchiusa in una realtà nella quale stavo bene, ma che non mi andava troppo di approfondire seriamente. La vita vera era separata da quello che sentivo negli ambiti cristiani. O forse non lo era, ma mi riusciva più facile pensarlo.

Il mio percorso di crescita non è stato proprio di quelli da definire senza intoppi e in discesa: caratterizzato da incontri con persone che non volevano il mio bene ma il loro interesse, che mi hanno fatto sentire sbagliato.