lunedì 29 febbraio 2016

La verità, Dobbiamo amarla per difenderla

Dostoevskij diceva: “Chiunque voglia sinceramente la verità è sempre spaventosamente forte.” Come adolescente posso certamente affermare che noi ragazzi pretendiamo la verità, la desideriamo e la bramiamo.
Ci vengono presentate però verità a basso costo, difettose, di cattiva qualità.

Messaggio Medjugorje 25 febbraio 2016


Cari figli! In questo tempo di grazia vi invito tutti alla conversione.
 Figlioli, amate poco, pregate ancora meno.
Siete persi e non sapete qualè il vostro scopo.
Prendete la croce, guardate Gesù e seguitelo. Lui si dona a voi fino alla morte in croce perché vi ama.
Figlioli, vi invito a ritornare alla preghiera del cuore perché nella preghiera possiate trovare la speranza ed il senso della vostra esistenza.
Io sono con voi e prego per voi.
Grazie per aver risposto alla Mia chiamata.

giovedì 25 febbraio 2016

Il vizietto poco laico di citare (a sproposito) la Bibbia per giustificare l’utero in affitto

«Questi eretici non accettano le Scritture; se ne accettano alcune, non le accettano integre, ma le sconvolgono con tagli e con aggiunte per adattarle al loro sistema. Se, poi, le presentano integre fino ad un certo punto, cionondimeno le mutano inventando delle interpretazioni opposte alle nostre».

domenica 21 febbraio 2016

Ho chiesto davanti al Tabernacolo: “Aiutami!”, e ha risuonato una voce…

Ho sempre ascoltato il silenzio di Dio. Quando lo chiami e non risponde, quando gli chiedi qualcosa e non succede nulla. È un vuoto nella nostra vita e gridiamo: “Dove sei, Signore? Perché stai in silenzio?”

È accaduto dieci anni fa. Mio figlio appena nato era stato ricoverato.

giovedì 18 febbraio 2016

Nuova singolare scoperta sulla tilma di Guadalupe

Non ci sono solo le incredibili guarigioni di Lourdes o il grande mistero dell’immagine della Sacra Sindone, ancora oggi inaccessibile ai più potenti laser eccimeri dei laboratori dell’Enea di Frascati.
Nell’universo cattolico (e solo in esso) esistono tanti altri misteri, tante altre grandi sfida per la scienza e per la fede (ricordiamo che la Chiesa cattolica afferma che nessun miracolo è necessario alla fede del credente, esso può essere semmai un aiuto ma mai il “motivo” per cui si è credenti),

Quelle pillole anti baby che uccidono anche le mamme

La giovane teenager di Accrington, Sophie Murray, non avrebbe mai pensato che la libertà sessuale avesse un prezzo. Forse perché nessuno le aveva mai svelato l'inganno moderno della felicità senza vincoli da cui risulta sempre più difficile districarsi. È così che di ritorno dalle Canarie, dopo otto mesi di somministrazione della pillola contraccettiva, aveva avvertito un dolore al petto, ma senza pensare che c’entrasse in qualche modo con il fatto che il suo corpo era da tempo sottoposto a una stimolazione ormonale per via chimica.

martedì 16 febbraio 2016

Mentre il cielo “piange” i missili della devastazione

Fr. Ibrahim da Aleppo

Amici carissimi, provo a raccontare quello che stiamo vivendo qui ad Aleppo da quando è cominciata l’offensiva dell’esercito regolare per riprendere possesso dell’intera città. Nella notte tra il tre e il quattro febbraio, due missili lanciati dagli jihadisti hanno colpito la zona di Soulaymanieh-Ram, dove si trova la nostra Succursale.

lunedì 15 febbraio 2016

sabato 13 febbraio 2016

Dichiarazione comune di Papa Francesco e il Patriarca Kirill

Pubblichiamo il testo integrale della Dichiarazione comune firmata all’Avana da Papa Francesco e il Patriarca Kirill:

1. Per volontà di Dio Padre dal quale viene ogni dono, nel nome del Signore nostro Gesù Cristo, e con l’aiuto dello Spirito Santo Consolatore, noi, Papa Francesco e Kirill, Patriarca di Mosca e di tutta la Russia, ci siamo incontrati oggi a L’Avana.

giovedì 11 febbraio 2016

Testamento spirituale di Santa Bernardetta Soubirous

“Per l’indigenza di mamma e papà per la rovina del mulino, per il vino della stanchezza, per le pecore rognose : grazie, mio Dio! Bocca di troppo da sfamare che ero; per i bambini accuditi, per le pecore custodite, grazie! Grazie o mio Dio, per il Procuratore, per il Commissario, per i Gendarmi, per le dure parole di Peyremale.

"Lei confessi con la sua coscienza, io lo faccio con la mia!"

Era umile, prima di tutto. «Così umile che da anziano, quando non riusciva più ad arrivare a piedi fino al Santo, come aveva sempre fatto, si faceva portare in auto fino a Prato della Valle e poi faceva a piedi l’ultimo pezzo, per non dare scandalo». Era buono, poi. «Ma così buono, come confessore, che il vescovo era arrivato a proibire ai frati di confessarsi con lui.

lunedì 8 febbraio 2016

San Leopoldo Mandic, il ‘piccolo’ grande confessore

«La sera prima di morire, nonostante i tormenti della malattia, padre Leopoldo stava ancora in confessionale ad accogliere i penitenti. Sono stato uno degli ultimi a entrare nella sua cella per confessarmi, come facevo tutte le sere dopo cena». Parla con molta difficoltà, ma è ancora lucida la memoria di fra Barnaba Gabini.

Sono sposato ma sto uscendo con una donna incredibile…

Una provocazione per chi non sta dando molta importanza al matrimonio

Ho una confessione da fare: sono sposato, ma sto uscendo con una donna incredibile! Bella, intelligente, furba, decisa e con un'immensa fede in Dio. Mi piace andare a cena con lei, andare al cinema, a teatro, dirle sempre quanto è bella!

Il virus Zika è imbattibile per “trasmettere” l’aborto

É il virus del momento. Quest’anno niente presunte aviarie o suine, e nemmeno il flagello autentico di Ebola, per ora circoscritto e neutralizzato. É Zika, il virus venuto dal Brasile. Non proprio da Rio, come dicono i mass media, ma dalle zone tropicali, quelle dove vive la zanzara del genere Aedes, che trasmette la malattia.

Un apostolo della Misericordia:San Leopoldo Mandic'

Questo cappuccino croato incarnò nella sua vita la parabola del Padre misericordioso che attende il "figlio prodigo". Per questo il richiamo del Papa alla confessione nell'Anno Santo trova in lui un modello eccezionale del ministero in cui il Padre vuol far scoprire ai figli peccatori il suo Cuore.

La forza del matrimonio e della famiglia? E’ innanzitutto nell’Eucarestia!

L’Eucaristia è il sacramento della fedeltà. Nel rito del matrimonio, che i due sposi compiono quali ministri, la domanda che viene rivolta loro non è: «Sei tu innamorato o innamorata di…», bensì: «Vuoi tu la o il qui presente ecc..! » Il matrimonio cattolico esprime la volontà di unirsi e di stringere, grazie alla Presenza di Cristo, un’alleanza perenne che il Sacramento dell’Eucaristia certifica e rinsalda.

venerdì 5 febbraio 2016

Lascia un impero industriale per seguire la Regina della Pace: La grazia della confessione lo libera -

 Hubert Liebherr è l’unico erede della ditta Liebherr di fama internazionale. L’ho conosciuto per caso a Marienfried (Maria della Pace — vedi Eco 57 e 58), luogo di apparizioni non riconosciute dalla chiesa, ma dove non è raro imbattersi in vescovi o prelati che presiedono servizi religiosi. E’ nato nel '50 a Memmingen dopo 5 sorelle da genitori cattolici. A 13 anni fu messo in un convitto, ma stava troppo bene per servire Dio e a poco a poco diventò ateo. Era il tempo della contestazione studentesca degli anni '60.

giovedì 4 febbraio 2016

Dedicato ad ogni mamma e ad ogni maestra...

Mentre se ne stava davanti alla sua classe di quinta elementare, il primo giorno di scuola, la maestra disse ai bambini una falsità. Come la maggior parte degli insegnanti, guardò i suoi studenti e disse che lei li amava tutti allo stesso modo.
Tuttavia, ciò era impossibile perché lì in prima fila, accasciato sulla sedia, c’era un ragazzino di nome Teddy Stoddard.

lunedì 1 febbraio 2016

Un popolo che sta crescendo e che sarà difficile fermare

di Costanza Miriano
Era un anno fa, o meglio, un anno e un’era geologica fa. Era il 29 gennaio 2015 (peraltro il mio onomastico, la notizia è per il Grande Capo Indiano) quando Mario Adinolfi, Marco Scicchitano, Padre Maurizio e io ci ritrovavamo in una stanzetta a mangiare una fetta di dolce e a brindare (i maschi) alla fine della nostra avventura, quella che avevamo chiamato “I falsi miti di progresso”, con la quale avevamo un obiettivo che ci sembrava audace ma, forse, quasi alla nostra portata.

Family Day 2016, in due milioni per dire: Sì alla famiglia, No al ddl Cirinnà

L’area del Circo Massimo inizia già dalla tarda mattinata a riempirsi di una marea di persone. Sono famiglie con bambini piccoli al seguito, tantissimi giovani e adolescenti, persone di diversi movimenti di ispirazione cattolica, ma anche tanti appartenenti ad altre confessioni religiose.