giovedì 29 dicembre 2016

Parla la mamma di Nicole: ‘È morta tra le mie braccia. Ci ha insegnato a vivere ogni attimo’

“L’ho tenuta in braccio fino alla fine e anche dopo. Nicole è mancata così, in un abbraccio tenero, era serena, non ha sofferto, è stata brava, non mi ha fatto disperare neppure questa volta: era lì, con me, la tenevo posata al mio cuore ed è volata via”.
La mamma della piccola Nicole ora trova la forza di raccontare le ultime ore di vita della sua amata figlia. Nicola aveva sei anni e a casa di una malattia degenerativa il giorno della vigilia di Natale è morta fra le braccia della sua mamma.

mercoledì 28 dicembre 2016

Messaggio Medjugorje straordinario a Jakov 25 dicembre 2016

Cari figli! oggi in questo giorno di grazia vi invito, in maniera particolare, a pregare per la pace.
Figli, Io sono venuta qui come Regina della Pace e tante volte vi ho chiamati a pregare per la pace, però i vostri cuori sono agitati, il peccato vi frena ad aprirvi completamente alla grazia e alla pace che Dio vi vuole donare.
Vivere la pace, figli Miei, vuol dire prima ad avere la pace nei vostri cuori e donarsi totalmente a Dio e alla Sua volontà.
Non cercate pace e gioia nelle cose terrene perché tutto questo è di passaggio.

Messaggio Medjugorje del 25 dicembre 2016

Cari figli!
Con grande gioia oggi vi porto Mio Figlio Gesù perché Lui vi dia la Sua pace.
Figlioli, aprite i vostri cuori e siate gioiosi affinché possiate accoglierla.
Il cielo è con voi e lotta per la pace nei vostri cuori, nelle famiglie e nel mondo e voi, figlioli, aiutatelo con le vostre preghiere affinché sia così.
Vi benedico con Mio Figlio Gesù e vi invito a non perdere la speranza e che il vostro sguardo e il vostro cuore siano sempre rivolti verso il cielo e verso l'eternità. Così sarete aperti a Dio ed ai Suoi piani.
Grazie per aver risposto alla Mia chiamata




mercoledì 14 dicembre 2016

Lo sguardo di Gesù


Per quanto tu possa cercare in ogni modo di sottrarti dallo sguardo di Gesù, 
egli non smetterà mai di guardarti perché ti ama. 
Ha cura di te, si preoccupa per te e non ti lascia mai solo. 
I suoi occhi saranno rivolti verso di te fino all'ultimo istante della tua vita, 

venerdì 2 dicembre 2016

Quei monaci ‘combattenti spirituali’ tra le scosse di terremoto

Da ieri pomeriggio dei pesanti teli di plastica proteggono dalle intemperie i frantumi della Basilica di San Benedetto, a Norcia, crollata a seguito del terremoto del 30 ottobre. Il rivestimento è stato ultimato dai vigili del fuoco sotto gli sguardi di alcuni monaci benedettini.
La loro presenza in città è silenziosa ma significativa.

Messaggio Medjugorje 2 dicembre 2016

Cari figli, il Mio cuore materno sta piangendo mentre guarda quello che fanno i Miei figli.
I peccati si moltiplicano.
La purezza dell’anima diventa sempre meno importante.
Le persone dimenticano Mio Figlio e lo adorano sempre meno.
I Miei figli sono perseguitati.
Perciò, figli Miei, apostoli del Mio amore, con l’anima e con il cuore chiamate Mio Figlio. Lui avrà parole di luce per voi.
Lui si presenta a voi e vi dà le parole dell’amore per trasformarle in atti di misericordia così che voi potrete diventare i testimoni della verità.

mercoledì 30 novembre 2016

Erano le 4 del pomeriggio quando Andrea incontrò Gesù. Nulla fu mai più come prima

Il 30 novembre nel Martirologio romano si legge: Festa di sant’Andrea, Apostolo: nato a Betsaida, fratello di Simon Pietro e pescatore insieme a lui, fu il primo tra i discepoli di Giovanni Battista ad essere chiamato dal Signore Gesù presso il Giordano, lo seguì e condusse da lui anche suo fratello. Dopo la Pentecoste si dice abbia predicato il Vangelo nella regione dell’Acaia in Grecia e subíto la crocifissione a Patrasso.

lunedì 28 novembre 2016

Medjugorje, niente comunione a divorziati risposati

«I cattolici sposati validamente che abbiano successivamente divorziato e si siano nuovamente sposati, non possono ricevere la santa Comunione fino a quando non avranno risolto la propria situazione in contraddizione con la Legge di Dio». È quanto si legge nella circolare pubblicata nei giorni scorsi dal vescovo di Mostar-Duvno, Ratko Peric, in applicazione dell'esortazione apostolica Amoris Laetitia.

«Negare la Comunione è vera misericordia»

Pubblichiamo la testimonianza di un uomo, figlio di divorziati risposati, che racconta di come l'impossibilità di accedere alla Comunione sia stata per sua madre la più grande misericordia che la Chiesa potesse concederle. Un'ulteriore prova che le spinte in corso in vista del Sinodo per rendere lecite le seconde nozze sono lontane dalla realtà quotidiana del popolo di Dio. Ovviamente la firma di questo articolo è uno pseudonimo, per garantire la privacy all'autore. 

sabato 26 novembre 2016

Messaggio del 25 novembre 2016

Cari figli! Anche oggi vi invito a ritornare alla preghiera.
In questo tempo di grazia, Dio Mi ha permesso di guidarvi verso la santità e verso una vita semplice, affinché nelle piccole cose possiate scoprire Dio Creatore, innamorarvi di Lui e affinché la vostra vita sia un ringraziamento all’Altissimo per tutto quello che Lui vi dona.
Figlioli, la vostra vita sia un dono per gli altri nell’amore e Dio vi benedirà. E voi, testimoniate senza interesse, per amore verso Dio.
Io sono con voi e intercedo davanti a Mio Figlio per tutti voi.
Grazie per aver risposto alla Mia chiamata

martedì 22 novembre 2016

Lettera Apostolica "Misericordia et Misera"

FRANCESCO
a quanti leggeranno questa Lettera Apostolica
misericordia e pace

Misericordia et misera sono le due parole che sant’Agostino utilizza per raccontare l’incontro tra Gesù e l’adultera (cfr Gv 8,1-11). Non poteva trovare espressione più bella e coerente di questa per far comprendere il mistero dell’amore di Dio quando viene incontro al peccatore: «Rimasero soltanto loro due: la misera e la misericordia».[1]

Preghiamo per i Sacerdoti-confessori

PREGHIAMO PER TUTTI I SACERDOTI-CONFESSORI affinché siano sempre MINISTRI DELLA MISERICORDIA secondo il Cuore di Gesù.

"Ai sacerdoti rinnovo l’invito a prepararsi con grande cura al ministero della Confessione, che è una vera missione sacerdotale. Vi ringrazio sentitamente per il vostro servizio e vi chiedo di essere accoglienti con tutti;

Il Papa: “Aborto ed eutanasia false compassioni. I medici cattolici facciano obiezione”

Il discorso di Papa Francesco all’Associazione Medici Cattolici Italiani, del 16 novembre 2014, udienza nell’Aula Paolo VI, in Vaticano.

Non c’è dubbio che, ai nostri giorni, a motivo dei progressi scientifici e tecnici, sono notevolmente aumentate le possibilità di guarigione fisica; e tuttavia, per alcuni aspetti sembra diminuire la capacità di “prendersi cura” della persona, soprattutto quando è sofferente, fragile e indifesa.

martedì 15 novembre 2016

Piccola martire di 11 anni morta per salvare le ostie consacrate

L’Arcivescovo e scrittore statunitense, Fulton J Sheen è stato un uomo di grande fede, capace di ispirare con la sua opera ed i suoi scritti migliaia di fedeli ed anche parecchi sacerdoti. Prima della sua morte, avvenuta nel 1979, è stato intervistato da un quotidiano locale in occasione della presentazione del suo ultimo libro intitolato “Lenten and Easter Inspiration” (pubblicato nel 1967),

venerdì 11 novembre 2016

"Essere salvati non vuol dire sfuggire alla punizione, ma essere liberati dal male che ci abita"

A partire dal 24 agosto di quest'anno l'Italia è stata colta da una serie di violente scosse sismiche, che dopo due mesi, non accennano a diminuire. Le scosse, secondo i sismologi, sono state migliaia, di intensità e magnitudine diversa. Fino ad oggi hanno provocato un numero limitato di vittime, ma gravi danni alle chiese e agli edifici pubblici e privati, privando dei loro beni e delle loro case decine di migliaia di italiani.

Aperto il Santo Sepolcro

Dal 26 al 28 ottobre scorso, la lastra di marmo che copre la tomba di Cristo è stata aperta. Un gruppo di scienziati e religiosi ha avuto accesso al luogo, e sono subito iniziate a correre le voci. In primo luogo, si è riusciti a percepire un “dolce aroma” che emanava dalla tomba, che ricordava le manifestazioni olfattive associate a certi santi. In secondo luogo, certi strumenti di misurazione impiegati dagli scienziati sono stati alterati dalle perturbazioni elettromagnetiche.

Il nuovo Documento della Chiesa sulla cremazione

da Congregazione per la Dottrina della Fede

Per risuscitare con Cristo, bisogna morire con Cristo, bisogna «andare in esilio dal corpo e abitare presso il Signore» (2 Cor 5,8). Con l'Istruzione Piam et constantem del 5 luglio 1963, l'allora Sant'Uffizio ha stabilito che «sia fedelmente mantenuta la consuetudine di seppellire i cadaveri dei fedeli», aggiungendo però che la cremazione non è «di per sé contraria alla religione cristiana» e che non siano più negati i sacramenti e le esequie a coloro che abbiano chiesto di farsi cremare,

mercoledì 2 novembre 2016

Messaggio del 2 novembre 2016 a Mirjana

Figli miei, venire a voi e rivelarmi a voi è grande gioia per il Mio Cuore Materno.
Questo è dono del Mio Figlio per voi e per gli altri che verranno.
Come Madre vi invito: amate Mio Figlio al di sopra di tutto. Per poter amarlo con tutto il cuore dovete conoscerLo. Lo conoscerete con la preghiera.
Pregate con il cuore e con sentimento. Pregare significa pensare al Suo Amore e al Suo Sacrificio. Pregare significa amare, dare, soffrire ed offrire.
A voi figli Miei invito ad essere apostoli della preghiera e dell’amore.

Messaggio straordinario a Ivan 28 ottobre 2016

Ecco ciò che Ivan ha riferito circa l’apparizione da lui avuta stasera, venerdì 28 ottobre 2016, alla Croce blu alle ore 21:00:
«Anche oggi, dopo l’incontro con la Madonna, vorrei avvicinare e descrivere anche a voi l’incontro di stasera. Anche oggi la Madonna è venuta a noi gioiosa e felice e, all’inizio, ci ha salutato tutti col suo materno saluto: “Sia lodato Gesù, cari figli miei!”. Poi ha pregato in particolare qui su tutti voi malati ed, in seguito, ha pregato con le mani distese su tutti noi.

giovedì 27 ottobre 2016

Messaggio Medjugorje 25 ottobre 2016

Cari figli! Oggi vi invito: pregate per la pace!
Abbandonate l'egoismo e vivete i messaggi che vi do. Senza di essi non potete cambiare la vostra vita.
Vivendo la preghiera avrete la pace. Vivendo nella pace sentirete il bisogno di testimoniare, perché scoprirete Dio che adesso sentite lontano.
Perciò, figlioli, pregate, pregate, pregate e permettete a Dio di entrare nei vostri cuori.
Ritornate al digiuno e alla confessione, affinché possiate vincere il male in voi e attorno a voi.
Grazie per aver risposto alla Mia chiamata.





martedì 11 ottobre 2016

Ragazza cieca ritrova la vista a Medjugorje

Cieca da un occhio, senza preavviso, poi guarita da un momento all’altro.
Non c’è niente di graduale nella storia di Raffaella Mazzocchi.

A 16 anni, il 22 dicembre 2001, la ragazza italiana perse completamente la vista dal suo occhio destro, mentre era a scuola. I medici hanno scoperto che la sua condizione fu dovuta a neurite ottica retrobulbare, un virus che distrugge irreversibilmente il nervo ottico.

lunedì 3 ottobre 2016

Messaggio Medjugorje 2 ottobre 2016 a Mirjiana

Cari figli, lo Spirito Santo per mezzo del Padre Celeste mi ha reso Madre, la Madre di Gesù. E con questo anche Madre vostra. Perciò vengo per ascoltarvi, per aprirvi le Mie braccia materne, per darvi il Mio Cuore, e per invitarvi a rimanere con Me. Perchè dall’albero della Croce Mio Figlio vi ha affidati a Me.
Purtroppo molti Miei figli non hanno conosciuto l’amore di Mio Figlio, molti non desiderano conoscerlo. Oh figli Miei, quanto male fanno coloro che devono vedere o capire per aver fede!

martedì 27 settembre 2016

Messaggio Medjugorje 25 settembre 2016


Cari figli! Oggi vi invito alla preghiera. La preghiera sia per voi vita.
Soltanto così il vostro cuore si riempirà di pace e di gioia.
Dio vi sarà vicino e voi lo sentirete nel vostro cuore come un amico.
Parlerete con Lui come con qualcuno che conoscete e, figlioli, sentirete il bisogno di testimoniare perché Gesù sarà nel vostro cuore e voi sarete uniti in Lui.
Io sono con voi e vi amo tutti con il Mio amore materno.
Grazie per aver risposto alla Mia chiamata



domenica 25 settembre 2016

Invito ai primi cinque sabati del mese


La Madonna, apparendo a Fatima il 13 Giugno 1917, tra l’altro, disse a Lucia: “Gesù vuole servirsi di te per farmi conoscere ed amare. Egli vuole stabilire nel mondo la Devozione al mio Cuore Immacolato. A chi l'abbraccerà, prometto la salvezza; e saranno amate da Dio queste anime, come fiori collocati da Me per ornare il Suo trono”.
Lei promette la salvezza a chi accoglierà la devozione al Cuore Immacolato, cioè la pratica dei 5 primi sabati del mese. Il Signore desidera che tutto il mondo accolga questa Sua richiesta! Poi, in quella apparizione, fece vedere  il suo Cuore coronato di spine: il Cuore Immacolato della Madre amareggiato per i peccati dei figli e per la loro dannazione eterna!

martedì 6 settembre 2016

Messaggio Medjugorje 2 settembre 2016

Cari figli, secondo la volontà di Mio Figlio ed il Mio materno amore vengo a voi, Miei figli, ed in particolare per coloro che ancora non hanno conosciuto l’amore di Mio Figlio.
Vengo a voi che pensate a Me, che Mi invocate.
A voi do il Mio materno amore e porto la benedizione di Mio Figlio.
Avete cuori puri e aperti? Vedete i doni, i segni della mia presenza e del Mio amore?
Figli Miei, nella vostra vita terrena ispiratevi al Mio esempio. La Mia vita è stata dolore, silenzio ed un’immensa fede e fiducia nel Padre Celeste.

giovedì 1 settembre 2016

“Provvedi tu a questa creatura innocente”

Madonna delle Grazie -
S. Giovanni Valdarno
Sono in piazza Masaccio, a San Giovanni Valdarno, e sto facendo una delle cose che amo di più: scattare foto intorno a me. Ad un certo punto, la sento! Sento l’altra cosa che amo senza misura e che ha il potere di farmi salire il senso di solennità e di bellezza in ogni cellula: la musica d’organo. Come nella favola del pifferaio magico, mi guardo intorno, la cerco, mi ci avvicino, salgo una scalinata e vi entro dentro: sono nel bel mezzo della Toccata e Fuga di quel Bach appena ventenne.

«Maria disse: “Adesso sei mia figlia”. E guarii»

“Tante volte pensiamo che Gesù non sia qui, che non ci ascolti, ma non è vero”. E’ così che una donna data ormai per spacciata, paralizzata da tre anni da un tumore al cervello inoperabile e a cui furono diagnosticati problemi alla tiroide, la sclerosi a placche, il lupus e una decina di altre dolorose malattie oggi gira il mondo dimostrando con la sua vita che

lunedì 29 agosto 2016

Messaggio Medjugorje 25 agosto 2016

Cari figli!
Oggi desidero condividere con voi la gioia celeste.
Voi, figlioli, aprite la porta del cuore affinché nel vostro cuore possa crescere la speranza, la pace e l’amore che solo Dio dà.
Figlioli, siete troppo attaccati alla terra e alle cose terrene, perciò Satana vi agita come fa il vento  con le onde del mare.
Perciò la catena della vostra vita sia la preghiera del cuore e l’adorazione di Mio Figlio Gesù. A Lui offrite il vostro futuro per essere in Lui gioia ed esempio per gli altri con le vostre vite.
Grazie per aver risposto alla Mia chiamata.


martedì 2 agosto 2016

Messaggio Medjugorje 2 agosto 2016

Cari figli, sono venuta a voi, in mezzo a voi, perché mi diate le vostre preoccupazioni, affinché possa presentarle a Mio Figlio e intercedere per voi presso di Lui per il vostro bene.
So che ognuno di voi ha le sue preoccupazioni, le sue prove. Perciò maternamente vi invito: venite alla Mensa di Mio Figlio!
Egli spezza il pane per voi, vi dà se stesso. Vi dà la speranza.
Egli vi chiede più fede, speranza e serenità. Chiede la vostra lotta interiore contro l’egoismo, il giudizio e le umane debolezze.

sabato 30 luglio 2016

Papa Francesco: Dov'è Dio?

“Ci sono domande per le quali non ci sono risposte umane”. Silenzio e preghiera: sono queste le due strade maestre che Papa Francesco ci ha indicato oggi per affrontare le difficoltà ed i dolori più grandi. Quelli che ci lasciano muti. E’ la scelta che ha percorso in mattinata, visitando i luoghi dell’orrore: i campi di concentramento di Auschwitz e Birkenau. E’ la scelta che ha seguito nel pomeriggio, davanti al dolore dei bambini ammalati.

venerdì 29 luglio 2016

Discorso di Papa Francesco ai giovani

28 luglio 2016 Cracovia
Cari giovani, buon pomeriggio. Finalmente ci incontriamo! Grazie per questa calorosa accoglienza! Ringrazio il Cardinale Dziwisz, i Vescovi, i sacerdoti, i religiosi, i seminaristi e tutti coloro che vi accompagnano. Grazie a coloro che hanno reso possibile la nostra presenza qui oggi, che si sono “messi in gioco” perché potessimo celebrare la fede. In questa sua terra natale, vorrei ringraziare specialmente san Giovanni Paolo II, che ha sognato e ha dato impulso a questi incontri.

mercoledì 27 luglio 2016

Omelia del card. Stanisław Dziwisz in occasione della S. Messa di Apertura della Giornata Mondiale della Gioventù di Cracovia

Cari amici!
1. Nell’ascoltare il dialogo di Gesù risorto con Simon Pietro, sulla riva del lago di Tiberiade, nel sentire la triplice domanda sull’amore e la risposta che ne segue, ci vengono in mente le vicende della vita del pescatore di Galilea, che precedono questa conversazione risolutiva.  Sappiamo che un giorno egli aveva lasciato tutto – famiglia, barca e reti, e si era messo alla sequela dello straordinario Maestro di Nazaret.

martedì 26 luglio 2016

Messaggio Medjugorje 25 luglio 2016


Cari figli! Vi guardo e vi vedo persi, e non avete ne la preghiera ne la gioia nel cuore.
Ritornate, figlioli, alla preghiera e mettete Dio al primo posto e non l'uomo.
Non perdete la speranza che vi porto.
Figlioli, questo tempo sia per voi ogni giorno cercare Dio sempre più nel silenzio del vostro cuore e pregate, pregate, pregate fino a che la preghiera diventi gioia per voi.
Grazie per aver risposto alla Mia chiamata.

giovedì 21 luglio 2016

Ciò per cui la preghiera bussa, lo ottiene il digiuno, lo riceve la misericordia.

Tre sono le cose, tre, o fratelli, per cui sta salda la fede, perdura la devozione, resta la virtù: la preghiera, il digiuno, la misericordia.
Ciò per cui la preghiera bussa, lo ottiene il digiuno, lo riceve la misericordia. Queste tre cose, preghiera, digiuno, misericordia, sono una cosa sola, e ricevono vita l’una dall’altra.
Il digiuno è l’anima della preghiera e la misericordia la vita del digiuno. Nessuno le divida, perché non riescono a stare separate.

venerdì 15 luglio 2016

Mamma sto pensando a quanto ha sofferto Gesù sulla croce: la mia sofferenza in confronto è niente!

Nel giorno del suo compleanno vogliamo ricordare questo angelo .
La testimonianza é della madre
Antonio Terranova è nato a Palermo il 14 luglio del 2004 ed è salito al cielo il 23 Febbraio del 2013 a soli 8 anni.
Il giorno in cui è nato Antonio, sembrava che fosse venuto dal cielo il bambinello, c’era un via vai continuo di gente dentro la stanza dell’Ospedale, che spesso era piena al punto da infastidire le altre degenti.

giovedì 7 luglio 2016

Maria Romero Meneses - Attorno al suo sorriso fiorirono miracoli

Maria nacque nella grande e bella casa dei Moreno nella città di Granada, terz’ultima di tredici tra fratelli e sorelle, circondata da una nuvola di affetto, coccolata dalla mamma e dai servi. Non poteva nemmeno pensare, nei primi dieci anni di vita, che lontano dalla sua casa, nei sobborghi, c’erano bambini denutriti e stenti, ben diversi da lei. Ma nel 1912, a Granada, giunsero le prime Figlie di Maria Ausiliatrice, che con delicatezza l’avrebbero messa in contatto con quest’altra faccia della realtà umana.

S. Maria Goretti, l’Assassino e la Vendetta di Dio

Se uno sente parlare di Santa Maria Goretti pensa subito alla purezza, alla castità con tanto di frasi tipo: “mica so’ santa Maria Goretti!” che tradotto significherebbe: “guarda, non so’ santa manco pe’ niente”. Eppure non sono in molti a sapere che non si tratta di una storia di purezza, ma bensì di VENDETTA! Sì, avete capito bene. Perché questa non è semplicemente la storia di una santa: questa è la storia di un assassino.

lunedì 4 luglio 2016

Messaggio Medjugorje 2 luglio 2016

Cari figli, la Mia presenza reale e vivente in mezzo a voi deve rendervi felici, perché questo è il grande amore di Mio Figlio.
Egli Mi manda in mezzo a voi affinché, con materno amore, Io vi dia sicurezza; affinché comprendiate che dolore e gioia, sofferenza e amore fanno sì che la vostra anima viva intensamente; affinché vi inviti nuovamente a celebrare il Cuore di Gesù, il cuore della fede: l’Eucaristia.
Mio Figlio, di giorno in giorno, nei secoli ritorna vivente in mezzo a voi: ritorna a voi, anche se non vi ha mai abbandonato.
Quando uno di voi, Miei figli, ritorna a Lui, il Mio Cuore materno sussulta di felicità. Perciò, figli Miei, ritornate all’Eucaristia, a Mio Figlio.

venerdì 1 luglio 2016

Amato così... pacchetto completo!

Fin da ragazzo ho visto nel cristianesimo e nella Chiesa una verità racchiusa in una realtà nella quale stavo bene, ma che non mi andava troppo di approfondire seriamente. La vita vera era separata da quello che sentivo negli ambiti cristiani. O forse non lo era, ma mi riusciva più facile pensarlo.

Il mio percorso di crescita non è stato proprio di quelli da definire senza intoppi e in discesa: caratterizzato da incontri con persone che non volevano il mio bene ma il loro interesse, che mi hanno fatto sentire sbagliato.

giovedì 30 giugno 2016

La morte è vinta!

Due eventi hanno segnato la mia vita.

Il primo a sei anni. Un sabato io e mia sorella, uscite da scuola giocavamo a rincorrerci lungo il corridoio di casa. Ad un certo punto lei chiude la porta di una stanza ed io non riuscendo a fermarmi prima vado a finire nel vetro della porta. A soccorrermi viene mia madre. Lei non ha la macchina e sul pianerottolo non c’è nessuno, perché sono tutti a lavoro. Allora usciamo di casa e incontriamo l’infermiere che abita nel nostro palazzo, il quale sta andando a lavoro in ospedale.

domenica 26 giugno 2016

Messaggio Medjugorje 25 giugno 2016

Cari figli!
Ringraziate Dio con Me per il dono che Io sono con voi.
Pregate, figlioli, e vivete i comandamenti di Dio perché siate felici sulla terra.
Oggi, in questo giorno di grazia desidero darvi la Mia benedizione materna di pace e del Mio amore.
Intercedo per voi presso Mio Figlio e vi invito a perseverare nella preghiera perché con voi possa realizzare i Miei piani.
Grazie per aver risposto alla Mia chiamata.


martedì 21 giugno 2016

La bambina che trascorse la notte coperta dal manto della Madonna

Una bambina di appena tre anni si perse nella città spagnola di Rojales. Arrivò la notte gelata, e i suoi genitori, distrutti dalla preoccupazione, ricorsero alle autorità. La notizia corse di bocca in bocca, e tutta la cittadina si mobilitò. I giovani percorsero tutte le strade della città e di quella vicina con delle torce, ma non c’era alcuna traccia della bambina. Era il 18 gennaio 1896.

venerdì 3 giugno 2016

Messaggio Medjugorje 2 giugno 2016

Cari figli, come Madre della Chiesa, come vostra Madre, sorrido mentre vi guardo come venite a Me, come vi radunate intorno a Me, come Mi cercate.
Le Mie venute in mezzo a voi sono il segno di quanto il cielo vi ama. Loro vi mostrano la via verso la vita eterna, verso la salvezza.
Apostoli Miei, voi che cercate di avere il cuore puro e Mio Figlio in esso, voi siete sulla retta via. Voi che cercate Mio Figlio, cercate la retta via.
Lui ha lasciato molti segni del suo amore, ha lasciato la speranza. E’ facile trovarlo se siete pronti al sacrificio e alla penitenza, se avete la pazienza, la misericordia e l’amore per il vostro prossimo. Molti Miei figli non vedono e non sentono perché non lo desiderano.

giovedì 2 giugno 2016

La consacrazione a Maria è una chiamata totale - 3° incontro 2016

Catechesi registrata

Salve Maria!
Siamo le Suore della Fraternità Arca di Maria, un ordine nuovo nato in Brasile 12 anni fa. Il nostro carisma è vivere e propagare la totale Consacrazione a Gesù per Maria insegnata da S. Luigi Maria Grignon di Montfort e viviamo in modo pratico questa chiamata attraverso l’adorazione amorosa e riparatrice a Gesù Eucaristia, l’apostolato e l’aiuto ai più poveri.
Adesso cerchiamo di capire cos’è questa Consacrazione Totale.

giovedì 26 maggio 2016

Arca di Maria presentazione

Maria Santissima ci ha fatto conoscere questo meraviglioso ordine religioso! Sabato 28 alcune suore terranno l'ultima catechesi in preparazione alla consacrazione secondo la spiritualità di S. Luigi Maria Grignion di Montfort. Venite a conoscerle!



Messaggio Medjugorje 25 maggio 2016


Cari figli! La Mia presenza è un dono di Dio per tutti voi ed un'esortazione alla conversione.
Satana è forte e desidera mettere nei vostri cuori e nei vostri pensieri disordine ed inquietudine. Perciò, voi figlioli pregate affinché lo Spirito Santo vi guidi sulla via retta della gioia e della pace.
Io sono con voi ed intercedo presso Mio Figlio per voi.
Grazie per aver risposto alla Mia chiamata.

martedì 24 maggio 2016

La consacrazione è fare la volontà di Dio con semplicità - 2° incontro 2016

Catechesi registrata
La persona di Maria ci affascina perché ha di per se stessa un linguaggio visibile di tenerezza materna e di aiuto. Nella nostra vita ci capiterà, se già non ci è capitato, di fare esperienza della sua presenza che veramente illumina la vita. Non mi meraviglio quindi di vedervi numerosi qui e alcuni anche desiderosi di entrare in comunione con Lei in modo particolare. Un po’ tutti amano la Madonna e direi che nelle esperienze che ho fatto ho notato che anche nelle missioni popolari la presenza di Maria è un’attrattiva spirituale, anche perché si ha per Lei un atteggiamento di fiducia spontaneo e sicuro.

martedì 17 maggio 2016

Non esiste santità senza sofferenza - 1° incontro 2016

Catechesi registrata
S. Luigi Maria Grignon di Montfort dice che ci saranno degli “apostoli degli ultimi tempi” che verranno scelti e mossi dallo Spirito Santo i quali verranno mandati nel mondo a evangelizzare. Io credo che gli apostoli degli ultimi tempi siamo un po’ noi, essenzialmente i mariani, perché se noi leggiamo il Vangelo, lo zoccolo duro contro cui satana deve combattere e che resiste fino in fondo è formato da Maria e le sue schiere.
E’ Maria che schiaccia il capo al serpente!

giovedì 12 maggio 2016

Le Litanie dell'Umiltà

Le litanie dell'umiltà dovrebbero essere recitate spesso dai credenti perchè chiedono ed ottengono quella virtù che è già segno di santità. Recitato dopo la Confessione, inoltre, il formulario seguente, offre all'anima perdonata un valido sostegno per il proposito di non peccare più. Il cardinale Merry del Val (segretario di stato di San Pio X) le recitava ogni giorno dopo la celebrazione della santa Messa.

sabato 7 maggio 2016

Ci sono cose che bisogna vivere sulla propria pelle per conoscerne il reale significato. Essere mamma è una di queste

Ecco le cose che tua madre non ti ha mai raccontato, ma che magari è meglio sapere:

L’hai fatta piangere… molto
Ha pianto quando ha scoperto di essere incinta. Ha pianto quando ti ha dato alla luce.

venerdì 6 maggio 2016

Novena alle anime del purgatorio nel Divin Volere

Gesù a Luisa Piccarreta:
“Figlia mia,  quanto più le anime passate all’altra riva sono state sottoposte alla mia Volontà, quanti più atti hanno fatto in Essa, tante più vie si son formate per ricevere i suffragi dalla terra.  Sicché quanto più hanno fatto la mia Volontà formandosi le vie di comunicazione dei beni, che ci sono nella Chiesa e che Mi appartengono, non c’è via da loro fatta che non gli porti chi un sollievo, chi una prece, chi una diminuzione di pene: