giovedì 3 dicembre 2015

Il miracolo della bimba vissuta 74 minuti

La vita è un dono,  Dio ci regala la nostra esistenza e noi veniamo al mondo sempre con un perchè, con uno scopo ben preciso, sia che la nostra vita duri cento anni o pochi attimi, come è il caso che stiamo per proporvi che ha lasciato tutti a bocca aperta.
Parliamo di una bimba che ha un singolare record infatti la sua vita è durata solo 74 minuti, ma la straordinarietà non sta nella durata della sua vita terrena, sta nel fatto che in soli 74 minuti della sua esistenza ha regalato alla sorellina gemella la possibilità di continuare a vivere.

La Piccola Hope questo è il suo nome che significa “Speranza” nella traduzione italiana, e il nome è già tutto un programma, è stata protagonista di una incredibile storia d’amore, è riuscita a donare in pochi minuti di vita qualcosa di incredibile a tutti , anche la forza di comprendere che la vita è un dono prezioso anche quando dura così poco.

I suoi genitori, Emma e Andrew Lee, quando hanno saputo di aspettare due gemelli hanno anche ricevuto la terribile notizia: la femminuccia era affetta da anencefalia, una malformazione congenita grave che non lasciava scampo. I due però non se la sentirono di optare per l’aborto selettivo e decisero così di portare a termine la gravidanza di entrambi i bimbi pur sapendo che una volta nata la piccola avrebbe avuto poche ore di vita.

In questa sua breve vita ha ricevuto le coccole dei genitori e si è resa protagonista con il suo papà di un piccolo gesto. L’uomo racconta: “74 minuti sono pochi, ma almeno abbiamo avuto la possibilità di esserle un po’ vicini. Poco prima di morire, mi ha stretto un dito con la manina e sono crollato”. Un segno di vita, quasi un ringraziamento. Come se la piccola sapesse di essere venuta al mondo per poco, ma per un motivo preciso. Infatti i suoi genitori avevano deciso che, se possibile, Hope avrebbe donato gli organi. Così il rene della bimba è stato trapiantato in un’altra bimba che grazie a lei si salverà. E Hope è diventata nei suoi pochi minuti di vita un’eroina, nonché il più piccolo essere umano donatore di organi della storia della Gran Bretagna.

Come abbiamo visto il miracolo della vita è qualcosa di sconvolgente e se oggi la sorellina di Hope continuerà a vivere e potrà farlo in maniera più serena grazie agli organi donati dalla sorella, ma se la piccola eroina fosse stata abortita come avrebbe potuto aiutare la sua gemellina ? Se veniamo al mondo c’è sempre un perchè e Hope il suo l’ha trovato, donare la propria vita per salvare quella della sorellina.

Fonte: direttanews.it

Nessun commento:

Posta un commento