martedì 3 novembre 2015

Messaggio del 2 novembre 2015

Cari figli, desidero parlarvi di nuovo dell’amore.
Vi ho radunati intorno a Me nel Nome di Mio Figlio, secondo la Sua volontà.
Desidero che la vostra fede sia salda e provenga dall’amore, perché quei Miei figli che capiscono l’amore di Mio Figlio e Lo seguono, vivono nell’amore e nella speranza. Hanno conosciuto l’amore di Dio.

Perciò, figli Miei, pregate, pregate per poter amare il più possibile e compiere opere d’amore. Perché la sola fede, senza amore e opere d’amore, non è quello che vi chiedo.
Figli Miei, quella è una parvenza di fede, è un lodare se stessi.
Mio Figlio chiede fede e opere, amore e bontà. Io prego, ma chiedo anche a voi di pregare e vivere l’amore, perché desidero che Mio Figlio, quando guarderà i cuori di tutti i Miei figli, possa vedere in essi amore e bontà, non odio ed indifferenza. Figli Miei, apostoli del Mio amore, non perdete la speranza, non perdete la forza: voi lo potete fare! Io vi incoraggio e benedico, perché tutto ciò che è di questa terra — che purtroppo molti Miei figli mettono al primo posto — scomparirà e resteranno solo l’amore e le opere d’amore, che vi apriranno le porte del Regno dei Cieli.
Io vi attenderò presso quelle porte, presso quelle porte desidero attendere ed abbracciare tutti i Miei figli. Vi ringrazio!

Nessun commento:

Posta un commento