martedì 8 novembre 2011

Il Sacerdote è un uomo solo?


Non molto tempo fa , dovevo fare un viaggio dal Messico a Roma per la predicazione di un corso di esercizi spirituali.
Tutto era pronto, valige fatte, biglietti pronti e, nell’attesa del taxi, sono andato in cappella per salutare Gesù Eucaristia. 
Sono stato in ginocchio per cinque minuti affidando al Suo amore misericordioso le lunghe ore del viaggio, il frutto della predicazione e per rinnovare il mio ringraziamento per la vocazione sacerdotale.

Sentii squillare il campanello di casa e uscii. 
Quando misi di nuovo il piede a terra ero a Parigi, in quello stupendo e immenso aeroporto che è il Charles de Gaulle. L’aereo successivo non sarebbe partiti a breve, così cercai la cappella ed ebbi la grazia di celebrare la Santa Messa. 
In pochi istanti il miracolo si realizzò e io, povero, piccolo e peccatore avevo tra le mani il Signore del cielo e della terra. Il Dio-fatto-uomo in persona mi accoglieva a Parigi. In mezzo a centinaia di volti sconosciuti, trovai Uno che mi aspettava, mi benediva, mi voleva bene, parlava la mia stessa lingua: Gesù.
Finalmente giunsi a Roma, la città eterna, mèta del mio viaggio. Due confratelli vennero a prendermi all’aeroporto e mi portarono a destinazione. Prima di salire in camera sono passato in cappella. Chi trovai? La presenza reale, fisica, vera di Gesù Eucaristia che mi salutava ora in italiano!
Messico – Parigi – Roma. Incontro ovunque la stessa amicizia, lo stesso amore, la stessa Persona.
E’ davvero un uomo solo, il prete? A me sembra l’ “eternamente accompagnato”.
La solitudine lo tormenta?... Solo nel caso in cui egli dimentichi che la lucina rossa in fondo alle chiese ricorda ai fedeli la presenza di Cristo nella Santo Eucaristia e, a lui, il prete, il fuoco di un amore sempre presente che li chiama ancora. Perché la vocazione non è un evento del passato, una eco lontana appena percepibile nel frastuono dell’oggi, ma una realtà presente perché Dio è sempre giovane!

Tratto da:  Grazie Italia! Il mio album per te   di P. Hernàn Jimènez LC

Nessun commento:

Posta un commento